More Website Templates @ TemplateMonster.com - November 14, 2011!

Attività - Targa Jean Giono

Targa Jean Giono

La Targa Jean Giono dell'amicizia italo-francese è un premio letterario istituito nel 1972 dal Rotary Club Voghera in collaborazione con il Rotary Club di Manosque, in Provenza. Viene conferita a Voghera ogni due anni, alternativamente, a una personalità del mondo della cultura italiana e di quella francese, le cui opere si siano distinte per la vicinanza al mondo di Giono e agli ideali e ai principi rotariani..

La genesi della Targa è la storia, tipicamente rotariana, di un'amicizia nata fra due persone poi allargatasi fino ad unire le loro città.

Tutto nasce dal desiderio di Giono, già Accademico di Goncourt, che si apprestava a scrivere Le Désastre de Pavie, di venire in Italia per documentarsi sui luoghi della battaglia di Pavia del 1525. Un collega rotariano di Manosque, Benoît, lo mette in contatto con Giuseppe Frumento, rotariano di Voghera, con il quale aveva rapporti di lavoro. Nasce tra Frumento e Giono una grande amicizia che ben presto, nel 1958, diventa gemellaggio tra i club di appartenenza.

Nel 1972, su suggerimento e per indefessa volontà dell'allora presidente Cesare Omodei-Salè, il Rotary Club Voghera decide di onorare la memoria di Giono, scomparso nel 1970, creando la Targa, un premio letterario, ma, soprattutto, una forte testimonianza dell'amicizia italo-francese.

Cesare Omodei-Salè si è dedicato per venticinque anni con grande entusiasmo alla "sua" Targa, creando tantissime occasioni d'incontro tra i Vogheresi e i Manosquini. Si gemellano dapprima le scuole, che organizzano annualmente settimane di studio ospitando vicendevolmente intere classi di studenti; nascono quindi i due comitati Voghera-Manosque, che moltiplicano le occasioni d'incontro e le iniziative di scambi culturali; sono infine le due città a sancire ufficialmente il gemellaggio nel 1985.

Lo sviluppo delle amicizie, però, non si ferma: la città di Voghera si gemella, infatti, con la città tedesca di Leinfelden, già gemellata con Manosque, e nel 2002 il Rotary Club Voghera chiude il cerchio, che aveva aperto nel 1958, gemellandosi con il Rotary Club della zona di Leinfelden (R.C. Esslingen Filder). La Targa Jean Giono è dunque nella realtà, com'era nelle intenzioni dei fondatori, una forte testimonianza, nel segno "della letteratura che affratella i popoli", della realizzazione del sogno rotariano di creare amicizia tra le genti.

Gagliardetto Rotary Voghera